cerca nel sito
Sei in: home » news e media » notizie e comunicati

NOTIZIE E COMUNICATI

  INTESA DI COLLABORAZIONE CON INTERPORTO "VESPUCCI" PER LA FORMAZIONE
pubblicata il 20/03/2019

Il 14 marzo 2019 presso la sede dell’Interporto l’Amministratore  Unico  di Provincia di Livorno Sviluppo S.r.l. Paolo Nanni e l’Amministratore delegato dell’Interporto toscano “Vespucci” Bino Fulceri hanno firmato un protocollo di intesa di relazione e collaborazione in materia di formazione finanziata con risorse regionali, nazionali  e comunitarie. L’obbiettivo dell’intesa è focalizzare i fabbisogni formativi delle imprese del settore logistico insediate in Interporto, ognuno con le proprie risorse: Provincia Sviluppo mette in atto attività formative per migliorare la professionalità o inserire nuove figure professionali nel mercato del lavoro della logistica, mentre Interporto garantisce la promozione presso le proprie aziende e mette a disposizione, se necessario, locali idonei allo svolgimento dell’attività di formazione e apprendimento. Attraverso l’accordo si intende realizzare attività educative e formative rispondenti alle esigenze del territorio, interessato alla crescita economica e professionale in ottica di sostenibilità sociale. Inoltre tramite l’accordo Interporto aggiunge un altro importante tassello alle attività formative che già sono insediate nell’area. Infatti è stato attuato con L.I.S.T.,  progetto biennale organizzato da Regione Toscana e Isyl per figure professionali di “Tecnico superiore per la infomobilità e le infrastrutture logistiche”, che ha già diplomato 19 studenti del primo biennio conclusosi nel giugno 2018 e ben 15 di questi già occupati in varie aziende logistiche, e un Centro di Formazione Simulata organizzata e promossa da LTA Logistic Training Academy S.r.l.,  Global Service S.r.l. e Interporto. Provincia di Livorno Sviluppo estende ulteriormente la propria attività nella logistica, già sviluppata con molteplici progetti  finanziati - tra l’altro - con il POR FSE, Interreg e Programma Erasmus+. Ciò in considerazione dell’importanza che il settore  riveste nell’economia della nostra provincia e che deriva alla società dalla presenza nella propria compagine societaria dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale. (fonte: Interporto Toscano “Vespucci”)
Continua
  LIST: TUTTI I RISULTATI DEL PROGETTO
pubblicata il 04/03/2019

LIST- Logistica, Innovazione, Specializzazione Toscana”, il progetto finanziato dalla Regione Toscana nell’ambito del POR FSE 2014-2020 e di Giovanisì con capofila Provincia di Livorno Sviluppo, dal 2017 ha rafforzato la filiera logistica regionale con percorsi formativi di aggiornamento e qualifica per disoccupati, occupati e aspiranti imprenditori. LIST, anche grazie ad un vasto partenariato, ha infatti interessato decine di imprese e cittadini su una vasta parte del territorio regionale, coinvolgendo le principali infrastrutture toscane, i porti di Livorno, Piombino e Carrara, l’interporto toscano “Vespucci” di Guasticce e l’Interporto della Toscana centrale di Prato. La logistica è un settore trainante dell’economia regionale, con numerosi centri strategici e una miriade di imprese che lavorano nelle varie fasi della filiera, che conta migliaia di occupati specializzati e imprese leader in ambito internazionale. In questo contesto si sono svolte le attività formative di LIST: percorsi formativi integrati per non occupati, interventi di supporto e accompagnamento all’avvio d’impresa e interventi rivolti a occupati nelle imprese della filiera logistica. Le attività si sono svolte a Livorno, Pisa, Carrara, Firenze e Prato, formando in tutto 167 persone, di cui 72 disoccupati, inoccupati o inattivi e 95 occupati. 66 sono le persone disoccupate che hanno portato a termine i 2 percorsi di qualifica (entrambi realizzati a Livorno) e i 5 percorsi di certificazione delle competenze per favorire l’inserimento lavorativo (4 a Livorno e 1 a Carrara). Oltre un terzo degli allievi è già stato assunto dalle imprese coinvolte, molte delle quali li hanno accolti per lo stage (è un dato provvisorio, il risultato finale sarà definito dopo i 6 mesi previsti dalla normativa regionale). Ai disoccupati si aggiungono le 6 persone che hanno completato i percorsi per la creazione di impresa, realizzando un progetto per aprire una propria attività. 95 in tutto sono invece gli occupati – lavoratori dipendenti – che hanno partecipato ai 10 interventi di formazione in 8 aziende a Livorno, Firenze e Prato, in particolare sui temi di Risorse&Sviluppo e innovazione tecnologica. I risultati del progetto sono stati presentati lunedì 4 marzo al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo di Livorno, alla presenza delle imprese coinvolte, degli allievi, e dei partner che hanno contribuito alla realizzazione delle attività con il capofila Provincia di Livorno Sviluppo: Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale, Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno, Cora.li, Cna Servizi, Logistic Training Academy, Polo Tecnologico di Navacchio. “E’ stato un progetto strategico perché ha promosso attività formative sull’intera filiera della logistica toscana, con percorsi integrati – dice Paolo Nanni, amministratore unico di Provincia di Livorno Sviluppo – abbiamo conseguito importanti risultati in termini di partecipazione e ricadute occupazionali, frutto di una rete molto qualificata di imprese, partner e soggetti sostenitori”. “LIST per noi è stata un’esperienza importante perché è uno dei primi risultati di una nuova impostazione che abbiamo cercato di dare alla formazione – afferma l’assessora regionale all’istruzione, formazione e lavoro Cristina Grieco - spesso si dice che la formazione serve più agli organismi formativi che agli utenti. Noi stiamo cercando invece di costruire un modello che parta dai fabbisogni delle imprese, dalle competenze e dalle professionalità che servono, e che spesso le imprese non riescono a trovare. Questa è la dimostrazione plastica che quando si parte dall’obiettivo, i finanziamenti diventano uno strumento e si possono raggiungere risultati concreti, che sicuramente saranno passibili di miglioramento”.
Continua
  PRESENTATE LE ATTIVITA' 2018 DEL POLO SEA DI LIVORNO
pubblicata il 09/10/2018

Il Polo SEA (Sostegno all’Educazione degli Adulti) svolge un servizio di orientamento e formazione di base gratuita per gli adulti del territorio provinciale, in stretto contatto e a supporto del Centro per l’Impiego. Le attività del nuovo periodo formativo, presentate lunedì 8 ottobre nella sede del complesso Gherardesca, hanno preso il via nei giorni scorsi e proseguiranno fino al mese di agosto 2019. “Il Polo SEA è stato attivato nel 2017 su richiesta della Provincia – sottolinea il presidente Alessandro Franchi - grazie ad un finanziamento specifico della Regione Toscana, per attività di supporto all’utenza delle aree di crisi industriale complessa e siamo lieti che la stessa Regione abbia garantito la continuità al servizio per l’anno in corso”. Le attività formative saranno svolte a cura di Provincia di Livorno Sviluppo srl (PLIS), la società interamente partecipata dalla Provincia, con la collaborazione dei CPIA (Centro Provinciale Istruzione Adulti) e dei Centri per l’Impiego. “Un’attività che abbiamo sperimentato con ottimi risultati l’anno scorso – ha aggiunto l’assessore regionale al lavoro e formazione professionale, Cristina Grieco – che facilita forme di educazione-formazione flessibile rivolte a tutti e gratuite, in particolare per le persone che vivono nei territori di crisi complessa, come Livorno e Piombino”. Il Polo S.E.A. di Livorno ha ripreso le attività nell’ottica per offrire un valido supporto al Centro per l’Impiego in questo periodo dell’anno, che per molti utenti coincide con la ripresa della ricerca di lavoro e di opportunità formative. Il progetto educativo della Provincia di Livorno per i due Poli di S.E.A. di Livorno e Piombino è stato sperimentato nel 2017 a favore della popolazione adulta residente nelle aree di crisi industriale complessa. “I due Poli S.E.A. nella fase di avvio, coincidente circa con il primo anno di attività – ha evidenziato Paolo Nanni, amministratore unico di PLIS - si sono rivelati un punto di riferimento per gli utenti e per i Centri per l’Impiego, con attività formative a richiesta che hanno coinvolto circa 600 utenti”. Attualmente il punto di orientamento informativo e di formazione di base gratuita si trova a Livorno al Complesso Gherardesca (via Galilei, 40, primo piano), presso il Centro per l’Impiego, nell’attuale sede dell’Agenzia Regionale Toscana per l’Impiego (ARTI). Il Polo SEA è dotato di un’aula multimediale attrezzata con personal computer e personale esperto, che supporta gratuitamente gli utenti per acquisire competenze di base e trasversali – quali informatica e lingue straniere – e brevi moduli professionalizzanti. In questa fase di ripresa della ricerca di lavoro a Livorno sono già attivi i percorsi gratuiti di lingua inglese di vari livelli, e in seguito partiranno quelli di informatica. “Inoltre – ha aggiunto Nanni - il calendario 2018/19 è arricchito da ulteriori corsi tra i quali, il primo soccorso antincendio, la conduzione di carrelli, l’assistenza ai pazienti anziani”. Infine, nel Polo saranno fruibili altri percorsi formativi, da attivare sulla base dei bisogni emersi ed erogati su richiesta di gruppi di utenti formati dai servizi stessi in base agli obiettivi formativi individuali da conseguire. Il Polo di Livorno al momento è aperto il martedì e giovedì ore 9,30-12,30 con i percorsi di lingua inglese, mentre quello di Piombino sarà aperto su richiesta. Per informazioni sul servizio o per concordare un appuntamento si può contattare il numero verde gratuito 800 034224, l’operatore risponde dal lunedì al venerdì ore 10-12. (Fonte: Provincia di Livorno, Ufficio Stampa)  
Continua
  CORSO DI TECNICO DI IMPIANTI TERMOIDRAULICI A LIVORNO: BANDO APERTO FINO AL 27 OTTOBRE
pubblicata il 02/10/2018

Sono aperte le iscrizioni al corso gratuito per “Tecnico della programmazione, assemblaggio e messa a punto di impianti termoidraulici”, che si terrà a Livorno da novembre 2018 ad aprile 2019. Il percorso di qualifica si svolge all’interno del progetto formativo “RETe EQuA – Risorse Energetiche dalla Terra Energie per la qualità Ambientale”, di cui è partner Provincia di Livorno Sviluppo. RETe EQuA è finanziato dalla Regione Toscana nell’ambito del POR Fse 2014-2020 e rientra nell’ambito di Giovanisì (www.giovanisi.it), il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani. Il capofila Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche (Co.Svi.G. S.c.r.l.) di Larderello, con il supporto di un ampio partenariato, realizzerà sul territorio regionale attività formative, di supporto e consulenza per l’avvio di impresa e lavoro autonomo nella filiera meccanica-energia. Il corso per “Tecnico della programmazione, assemblaggio e messa a punto di impianti termoidraulici” è un percorso di qualifica (n.392 Repertorio Regionale delle figure/Livello 4 EQF) di 686 ore (356 di aula, 300 di stage, 30 di orientamento), aperto a 12 persone (di cui 2 donne). Per partecipare consulta il bando nella sezione Bandi/Selezione per attività formative di questo sito.
Continua
  BLUE ECONOMY E OCCUPAZIONE: LA SFIDA DI MED NEW JOB/ ÉCONOMIE BLEUE ET EMPLOI: LE DÉFI DE MED NEW JOB
pubblicata il 20/09/2018

Circa 50 esponenti di autorità locali, dell’economia del mare hanno partecipato al convegno di lancio del progetto “Med New Job”, che si è svolto il 18 settembre a Viareggio. Finanziato dal programma Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020, il progetto con capofila la Provincia di Livorno creerà servizi comuni alle cinque regioni coinvolte - Toscana, Sardegna, Liguria, Corsica e Var - per promuovere l’occupazione legata all’economia del mare, con riguardo all’equità e alla sostenibilità ambientale. Durante la giornata dei lavori sono state illustrate le attività, gli obiettivi e i risultati attesi sui territorio delle cinque regioni partner, ricevendo i contributi dei presenti nella tavola rotonda “La filiera blu. Strategie e percorsi nell’area di cooperazione transfrontaliera. L’osservatorio transfrontaliero quale strumento di nuove prospettive nel settore”. Med New Job infatti creerà, svilupperà e sperimenterà una piattaforma transfrontaliera di servizi di politiche attive per il lavoro a supporto delle imprese che operano nei settori dell’economia blu. Le azioni saranno attuate da agenzie regionali, servizi pubblici per il lavoro e agenzie di sviluppo (Pole Emploi, Agenzia Sarda per le Politiche del Lavoro, Provincia di Livorno Sviluppo), soggetti imprenditoriali innovativi - i consorzi Navigo (Toscana), Distretto Ligure della Tecnologie Marine, Unione Patronale du Var (Paca) - istituzioni come l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale, la Regione Toscana – Servizi per il lavoro con i Centri per l’Impiego costieri, le Province di Livorno e di La Spezia e i Comuni di Cannes e di Livorno e Piombino, impegnati nella gestione delle crisi complesse che interessano i territori. ÉCONOMIE BLEUE ET EMPLOI: LE DÉFI DE MED NEW JOB. Environ 50 représentants des autorités locales et de l'économie de la mer ont pris part à la conférence pour lancer le projet "Med New Job", qui s'est déroulé le 18 septembre à Viareggio. Financé par le programme Interreg Italie-France Maritime 2014-2020 le projet, géré par la Province de Livourne, va créer des services communs aux cinq régions concernées - Toscane, Sardaigne, Ligurie, Corse et Var - pour promouvoir l'économie liée à la mer, respectueuse de l'équité et la durabilité environnementale. Au cours de la journée de travail, les activités, objectifs et résultats attendus ont été illustrés sur le territoire des cinq régions partenaires, recevant les contributions de celles présentes à la table ronde "La filière liée à la croissance bleue – stratégie et pistes dans l’espace de la coopération transfrontalière. L’Instrument de l’Observatoire transfrontalier pour de nouvelles perspectives".  Med New Job va en effet créer, développer et tester une plate-forme transfrontalière de services pour les politiques actives de l'emploi en soutien aux entreprises opérant dans les secteurs de l'économie bleue. Il sera mis en œuvre par des organismes régionaux, les services publics pour l'emploi et agences de développement (Pôle Emploi, Agenzia Sarda pour les politiques de l'emploi, Provincia di Livorno Sviluppo), par des acteurs commerciales innovantes - les consortiums Navigo (Toscane), Distretto Ligure delle Tecnologie Marine, Union patronale du Var (Paca), des institutions telles que l'Autorité portuaire de système de la mer Tyrrhénienne Nord, la Région Toscane - Services pour l'emploi avec ses Centres pour l'Emploi côtiers, les Provinces de Livourne et de La Spezia et les Municipalités de Cannes, Livourne et Piombino, engagées dans la gestion de crises complexes affectant leurs territoires.  
Continua
  ESPERIENZE RETRIBUITE ALL’ESTERO PER 9 NEO-IMPRENDITORI
pubblicata il 31/05/2018

I neo-imprenditori o aspiranti tali possono svolgere un’esperienza in azienda all’estero da 1 a 6 mesi con spese a carico del programma Erasmus for Young Entrepeneurs – EYE, www.erasmus-entrepreneurs.eu. Lo prevede il progetto “SEE P” di cui è partner Provincia di Livorno Sviluppo e capofila la società tedesca CIT - Centrum für Innovation und Technologie GmbH, con altre organizzazioni di 6 paesi europei. Erasmus for Young Entrepeneurs è un programma dedicato ai neo imprenditori o aspiranti tali, per dare loro  l'opportunità di innovare ed ampliare la visione ed il raggio di azione della propria azienda attraverso uno scambio di esperienze e di progetti fra imprenditori. EYE infatti seleziona sia neoimprenditori (NE - New Entrepeneur, - con aziende costituite da meno di tre anni) che imprenditori o aziende ospitanti (HE - Host Entrepeneur, con minimo 3 anni di esperienza) per accogliere i neoimprenditori provenienti da altri paesi europei, favorendo scambi basati su un accordo di programma concordato. Gli aspiranti o neo imprenditori devono risiedere in un paese europeo o partecipante, essere in procinto di avviare un’impresa basandosi su un piano aziendale o un progetto concreto, oppure avere iniziato l’attività imprenditoriale da meno di 3 anni, oppure avere un progetto concreto o un’idea imprenditoriale declinata in un business plan. E’ richiesta una forte motivazione e il curriculm vitae, oltre che la capacità di esprimersi a lavorare in inglese o nella lingua del paese ospite. Il programma EYE prevede la presentazione della canditura on line, con modalità dettagliate nella guida pubblicata sul sito www.erasmus-entrepreneurs.eu, link https://bit.ly/2shlnlc. Gli imprenditori/imprese ospiti (HE) invece devono avere sede in uno dei paesi che partecipano al programma, essere titolari, responsabili o membri del CdA di piccole o medie imprese e desiderare di condividere le proprie conoscenze con un neoimprenditore di un altro paese europeo o diventarne il tutor. Per ulteriori dettagli e modalità operative ci si può rivolgere a Provincia di Livorno Sviluppo (persona di contatto Omar Franconi: 0586 257240, o.franconi@provincia.livorno.it), che è organizzazione intermediaria per l’Italia (IO - Intermediary Organization), accreditata dal programma per valutare la richiesta di imprenditori esperti (HE) e di giovani imprenditori o aspiranti tali (NE) a partecipare allo scambio internazionale (elenco IO in Italia https://bit.ly/2D3M9V8). I neoimprenditori che potranno partecipare al programma sono 9, per ciascuno è previsto un sostegno finanziario mensile di un massimo 1.100 euro pro capite (l’importo varia a seconda del paese ospite) per un periodo massimo di 6 mesi. Alle imprese ospiti è richiesta l’accoglienza di un neoimprenditore proveniente da uno dei paesi europei aderenti al programma, per un massimo di 6 mesi (senza costi a carico del programma). Il progetto “SEE P” prevede l’accoglienza di almeno 6 neoimprenditori. Non ci sono termini per la presentazione delle candidature, ma il periodo di permanenza/accoglienza in azienda deve concludersi a dicembre 2019.
Continua
  COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI PROFESSIONISTI E DOCENTI
pubblicata il 28/03/2018

Provincia di Livorno Sviluppo intende dotarsi di un Elenco organizzato in sezioni di esperti, con specializzazioni diverse, da chiamare per svolgere prestazioni professionali nell’ambito di attività di natura temporanea od occasionale connesse all’attuazione di Progetti, Programmi e altre attività in carico alla società. Per questo promuove un Avviso pubblico per l’istituzione dell’Elenco, composto da sezioni di soggetti che abbiano competenze per: progettazione progetti comunitari, tutoraggio di attività corsuali, docenze in materie trasversali e specifiche, rendicontazione, realizzazione di studi, analisi e ricerche. L’avviso e le modalità di candidatura sono pubblicate nella sezione Amministrazione Trasparente/Bandi di concorso/Bandi aperti di questo sito. Vai alla sezione: https://bit.ly/2qcXpG3.    
Continua


ARCHIVIO NOTIZIE E COMUNICATI