cerca nel sito
Sei in: home » news e media » notizie e comunicati

NOTIZIE E COMUNICATI

  CONVEGNO FINALE HETYA IL 19 LUGLIO A LIVORNO
pubblicata il 17/07/2018

E’ dedicato a “I giovani e l’apprendimento permanente: il ruolo della cultura” l’evento finale del progetto HETYA – Heritage Training for Young Adults, finanziato alla Provincia di Livorno nel programma Erasmus+ 2014-2020. Giovedì 19 luglio dalle ore 9,30 il Museo di Storia Naturale del Mediterraneo ospita i lavori organizzati da Provincia di Livorno Sviluppo, con interventi di carattere scientifico e istituzionale dei soggetti italiani, svedesi, norvegesi e bulgari che hanno attuato il progetto europeo, finalizzato a dotare i giovani di competenze per affrontare il mondo del lavoro, tra i quali coloro che non studiano non lavorano e non sono in formazione (i cosiddetti “NEET”). Nel pomeriggio i giovani partecipanti al progetto e gli operatori culturali che li hanno seguiti racconteranno la propria esperienza nei percorsi formativi attuati con HETYA al Museo di Storia Naturale e durante le mobilità all’estero in Bulgaria, Svezia e Norvegia. Il progetto, anche grazie al contributo scientifico dell’Università di Firenze - Dipartimento di Psicologia e Scienze della Formazione, ha coinvolto a Livorno oltre 70 ragazzi tra i 18 e i 35 anni, dei quali circa 20 hanno potuto realizzare un percorso personalizzato con gli operatori del museo. Questi 20 giovani hanno ideato, progettato e messo in atto le proprie aspirazioni, sviluppando attitudini e talenti grazie al prezioso supporto del museo e delle sue molteplici attività e contatti. C’è chi ha organizzato un live painting in città, chi ha promosso l’educazione alla multiculturalità nelle scuole superiori, chi ha realizzato un concorso fotografico o un’immagine simbolica per il museo, chi ha valorizzato gli antichi mestieri e chi ha prodotto le più avanzate riproduzioni in 3D. I giovani complessivamente coinvolti nei quattro paesi – Italia, Svezia, Norvegia, Bulgaria – sono stati oltre 130 e gli operatori culturali circa 40. Nel complesso 76 giovani e 37 operatori alle fine del progetto hanno trascorso una settimana di mobilità all’estero. Il lavoro fatto con i partner europei - Bulgaria Economic Forum (Sofia), University of South-Eastern Norway (Tønsberg) e Jamtli Museum (Ostersund, Svezia) – ha prodotto due ricerche, realizzato due tipi di percorsi formativi, elaborato delle linee guida per l’autoimprenditoria giovanile, un prototipo di App, un manuale su patrimonio culturale e mobilità. L’evento finale del progetto si apre alle 9,30 (registrazione dei partecipanti dalle 9) con il saluto del presidente della Provincia Alessandro Franchi e l’introduzione della direttrice del Museo Anna Roselli, seguono i contributi scientifici di Andrea Salvini sui NEET (Università di Pisa) e di Paolo Federighi sui sistemi di apprendimento (Università di Firenze), e l’intervento della Regione Toscana. Portano esperienze di coinvolgimento dei giovani nel patrimonio culturale Elisabetta Falchetti (European Centre for Cultural Organization and Management) e Filippo Guarini (Museo del Tessuto di Prato), e interviene Indire, Agenzia Nazionale Erasmus+ 2014-2020. Paolo Nanni (Provincia di Livorno Sviluppo) illustra la preziosa esperienza dei percorsi formativi nel museo; in apertura dei lavori pomeridiani Maria Giovanna Lotti (Provincia di Livorno Sviluppo) introduce i risultati del progetto e i partner presentano i prodotti: Georgi Tabakow le linee sull’autoimprenditoria, Wanda Grimsgaard e il gruppo norvegese la app Wanted, Lowissa Wallgren Frånberg i musei come luoghi di apprendimento e Francesca Torlone il manuale sul patrimonio. Concludono i racconti dei giovani partecipanti alle mobilità e degli operatori. Il programma è allegato.
Continua
  PERCORSO SUI SERVIZI DI ACCOGLIENZA IN PORTO: DOMANDE ENTRO IL 10 AGOSTO
pubblicata il 11/07/2018

E’ aperto il bando per partecipare al percorso gratuito per il rilascio di certificazione di competenze nei srvizi di accoglienza in porto, per la movimentazione di beni e persone. Il corso è composto due Aree Di Attività (ADA): “Gestione dei servizi di accoglienza ed assistenza” (UC 1924) e “Esecuzione dell’attività di movimentazione” (UC 488). Il percorso ha la durata complessiva di 180 ore (90 di aula e 90 di stage) e si terrà a Livorno  da settembre a dicembre 2018. Possono candidarsi fino al 10 agosto 10 disoccupati, inoccupati o inattivi iscritti ad un Centro per l’Impiego, con diploma o esperienza triennale nel settore. Tutte le informazioni, bando e modulo di candidatura sono disponibili nella sezione Bandi/Selezione per attività formative di questo sito.
Continua
  ESPERIENZE RETRIBUITE ALL’ESTERO PER 9 NEO-IMPRENDITORI
pubblicata il 31/05/2018

I neo-imprenditori o aspiranti tali possono svolgere un’esperienza in azienda all’estero da 1 a 6 mesi con spese a carico del programma Erasmus for Young Entrepeneurs – EYE, www.erasmus-entrepreneurs.eu. Lo prevede il progetto “SEE P” di cui è partner Provincia di Livorno Sviluppo e capofila la società tedesca CIT - Centrum für Innovation und Technologie GmbH, con altre organizzazioni di 6 paesi europei. Erasmus for Young Entrepeneurs è un programma dedicato ai neo imprenditori o aspiranti tali, per dare loro  l'opportunità di innovare ed ampliare la visione ed il raggio di azione della propria azienda attraverso uno scambio di esperienze e di progetti fra imprenditori. EYE infatti seleziona sia neoimprenditori (NE - New Entrepeneur, - con aziende costituite da meno di tre anni) che imprenditori o aziende ospitanti (HE - Host Entrepeneur, con minimo 3 anni di esperienza) per accogliere i neoimprenditori provenienti da altri paesi europei, favorendo scambi basati su un accordo di programma concordato. Gli aspiranti o neo imprenditori devono risiedere in un paese europeo o partecipante, essere in procinto di avviare un’impresa basandosi su un piano aziendale o un progetto concreto, oppure avere iniziato l’attività imprenditoriale da meno di 3 anni, oppure avere un progetto concreto o un’idea imprenditoriale declinata in un business plan. E’ richiesta una forte motivazione e il curriculm vitae, oltre che la capacità di esprimersi a lavorare in inglese o nella lingua del paese ospite. Il programma EYE prevede la presentazione della canditura on line, con modalità dettagliate nella guida pubblicata sul sito www.erasmus-entrepreneurs.eu, link https://bit.ly/2shlnlc. Gli imprenditori/imprese ospiti (HE) invece devono avere sede in uno dei paesi che partecipano al programma, essere titolari, responsabili o membri del CdA di piccole o medie imprese e desiderare di condividere le proprie conoscenze con un neoimprenditore di un altro paese europeo o diventarne il tutor. Per ulteriori dettagli e modalità operative ci si può rivolgere a Provincia di Livorno Sviluppo (persona di contatto Omar Franconi: 0586 257240, o.franconi@provincia.livorno.it), che è organizzazione intermediaria per l’Italia (IO - Intermediary Organization), accreditata dal programma per valutare la richiesta di imprenditori esperti (HE) e di giovani imprenditori o aspiranti tali (NE) a partecipare allo scambio internazionale (elenco IO in Italia https://bit.ly/2D3M9V8). I neoimprenditori che potranno partecipare al programma sono 9, per ciascuno è previsto un sostegno finanziario mensile di un massimo 1.100 euro pro capite (l’importo varia a seconda del paese ospite) per un periodo massimo di 6 mesi. Alle imprese ospiti è richiesta l’accoglienza di un neoimprenditore proveniente da uno dei paesi europei aderenti al programma, per un massimo di 6 mesi (senza costi a carico del programma). Il progetto “SEE P” prevede l’accoglienza di almeno 6 neoimprenditori. Non ci sono termini per la presentazione delle candidature, ma il periodo di permanenza/accoglienza in azienda deve concludersi a dicembre 2019.
Continua
  CORSO DI TECNICO DI IMPIANTI A COLLE VAL D’ELSA: BANDO APERTO FINO AL 24 APRILE
pubblicata il 04/04/2018

C’è tempo fino al 24 aprile per candidarsi al corso per “Tecnico della programmazione, assemblaggio e messa a punto di impianti termoidraulici”, che si terrà a Colle di Val d’Elsa da maggio a dicembre. Il percorso di qualifica si svolge all’interno del progetto formativo “RETe EQuA – Risorse Energetiche dalla Terra Energie per la qualità Ambientale”, di cui è partner Provincia di Livorno Sviluppo. RETe EQuA è finanziato dalla Regione Toscana nell’ambito del POR Fse 2014-2020 e rientra nell’ambito di Giovanisì (www.giovanisi.it), il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani. Il capofila Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche (Co.Svi.G. S.c.r.l.) di Larderello, con il supporto di un ampio partenariato, realizzerà sul territorio regionale attività formative, di supporto e consulenza per l’avvio di impresa e lavoro autonomo nella filiera meccanica-energia. Il corso per “Tecnico della programmazione, assemblaggio e messa a punto di impianti termoidraulici” è un percorso di qualifica (n.392 Repertorio Regionale delle figure/Livello 4 EQF) di 686 ore (356 di aula, 300 di stage, 30 di orientamento), aperto a 12 persone (di cui 2 donne), contestualizzato alle tematiche del progetto Rete Equa, quindi costruito tenendo conto delle caratteristiche produttive delle imprese legate alla filiera specifica della produzione, distribuzione e gestione dell’energia proveniente da fonti geotermiche e gas naturale. In allegato il bando con tutte le specifiche e le modalità per presentare candidatura. Maggiori info sul sito www.distrettoenergierinnovabili.it.  
Continua
  COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI PROFESSIONISTI E DOCENTI
pubblicata il 28/03/2018

Provincia di Livorno Sviluppo intende dotarsi di un Elenco organizzato in sezioni di esperti, con specializzazioni diverse, da chiamare per svolgere prestazioni professionali nell’ambito di attività di natura temporanea od occasionale connesse all’attuazione di Progetti, Programmi e altre attività in carico alla società. Per questo promuove un Avviso pubblico per l’istituzione dell’Elenco, composto da sezioni di soggetti che abbiano competenze per: progettazione progetti comunitari, tutoraggio di attività corsuali, docenze in materie trasversali e specifiche, rendicontazione, realizzazione di studi, analisi e ricerche. L’avviso e le modalità di candidatura sono pubblicate nella sezione Amministrazione Trasparente/Bandi di concorso/Bandi aperti di questo sito. Vai alla sezione: https://bit.ly/2qcXpG3.    
Continua
  IL MINISTRO POLETTI AL POLO SEA DI LIVORNO
pubblicata il 01/03/2018

Giovedì 1 marzo il ministro del lavoro Giuliano Poletti, durante la sua visita a Livorno, è stato accompagnato al Centro per l’Impiego dall’assessora regionale al lavoro e formazione Cristina Grieco per conoscere i servizi offerti ai cittadini. Tra questi il Polo SEA – Sostegno Educazione Adulti, dove ogni giorno si tengono attività formative sulle competenze di base quali informatica e inglese. Davanti ad un’affollata classe di lingua inglese, tenuta da Silvia Caturegli, il ministro si è trattenuto per conoscere il servizio fornito agli adulti svantaggiati della città da Provincia di Livorno Sviluppo, salutato dall’amministratore unico della società Paolo Nanni. Al termine della visita ai servizi per l’impiego Poletti ha espresso grande soddisfazione e si è recato nel pomeriggio alla Fortezza Vecchia per partecipare al convegno "Il ruolo dell'Autorità di Sistema Portuale nella formazione, quale strumento di sistema per lo sviluppo della filiera portuale marittima e logistica", in cui è intervenuta anche Provincia di Livorno Sviluppo in qualità di agenzia formativa partecipata al 30% dall’AdSP del Mar Tirreno Settentrionale.
Continua
  ESPERIENZE ALL’ESTERO PER GIOVANI CON HETYA: FINO AL 10 MARZO
pubblicata il 26/02/2018

Sei un/una GIOVANE disoccupato/a tra 18 e 34 anni? Vuoi fare un’ESPERIENZA EUROPEA? Partecipa al nostro progetto che coinvolge i giovani nelle attività dei musei: HERITAGE TRAINING FOR YOUNG ADULTS. Scoprirai che i MUSEI non custodiscono solo il patrimonio ma sono anche spazi vivi dove puoi apprendere nuove competenze e diventare parte attiva della città. Il Museo di Storia Naturale del Mediterraneo a Livorno, il Museo di Jamtli in Svezia, i musei di Vestfold in Norvegia e il Forum Economico della Bulgaria di Sofia realizzano insieme attività per operatori culturali e giovani come te: realizzerai un progetto di crescita per sviluppare le tue competenze, farai un percorso formativo che comprende una settimana di permanenza in un museo o struttura culturale europea partner a spese del progetto. Mettiti in gioco e partecipa a un’esperienza europea: entra subito nel gruppo di partecipanti! Compila il modulo di candidatura allegato, invialo a provincia.sviluppo@provincia.livorno.it entro il 10 marzo. Almeno 10 persone potranno prendere parte alle attività!    
Continua
  FORMAZIONE PER L’EDITORIA: USCITA LA GRADUATORIA DEGLI AMMESSI AL CORSO
pubblicata il 08/01/2018

E’ uscita la graduatoria degli AMMESSI AL CORSO di qualifica per “Tecnico della gestione delle fasi di lavorazione del prodotto editoriale" (100 - Livello 4EQF), che si terrà a Livorno. Promosso da Provincia di Livorno Sviluppo come capofila di ATS con la Scuola Italiana Turismo e CORAli nell’ambito del progetto “FORM.ED Formazione per l’Editoria”, è finanziato dalla Regione Toscana con risorse del POR FSE 2014-2020. Si tratta di percorso di 600 ore (di cui 368 di aula, 202 di stage, 30 di accompagnamento) per 10 persone (almeno 5 posti riservati a donne). L’elenco è allegato. I primi 10 candidati sono ammessi al percorso formativo, in caso di rinuncia si procederà allo scorrimento della graduatoria.
Continua
  CORSO PER IMPRENDITORI UNDER 29 NELLA LOGISTICA: PROROGA AL 28 FEBBRAIO
pubblicata il 08/01/2018

E’ stato prorogata al 28 febbraio la scadenza per candidarsi al corso “DALL'IDEA ALL'IMPRESA”, realizzato all’interno del progetto LIST – LOGISTICA INNOVAZIONE SPECIALIZZAZIONE TOSCANA, di cui è capofila Provincia di Livorno Sviluppo srl. Possono partecipare 10 giovani – dai 18 fino ad un massimo di 29 anni - cittadini italiani o stranieri dotati di permesso di soggiorno valido, disoccupati, inoccupati o inattivi iscritti ad uno dei Centri per l’Impiego della Regione Toscana, con una conoscenza dell’inglese e dell’informatica di base, che hanno un’idea imprenditoriale nella filiera portuale-logistica con ricadute sul territorio toscano. Nel caso in cui non fosse raggiunto il numero minimo previsto di iscritti il bando sarà automaticamente prorogato al 30 aprile e poi al 30 giugno. Il percorso integrato di 80 ore comprende orientamento, formazione, tutoring e consulenza, ed è finalizzato a creare nuovi bacini occupazionali per giovani nella filiera portuale-logistica, attraverso processi di auto impiego ed auto imprenditorialità. Il corso si svolgerà nel 2018 a Livorno presso Cna Servizi, via M. L. King, 15. Le domande devono essere presentate entro il 28 febbraio (nel caso di mancato raggiungimento del numero previsto entro il 30 aprile o il 30 giugno) e devono contenere tutti i documenti indicati dal bando: domanda di iscrizione, copia del documento d’identità in corso di validità o permesso di soggiorno, scheda anagrafica rilasciata dal CPI, curriculum vitae in formato europeo, per i cittadini non comunitari copia del permesso di soggiorno, infine l’idea di impresa che si è scelto di realizzare. Le domande possono essere consegnate a mano presso il Polo Navacchio SpA, Via M.Giuntini 13 – 56023 Navacchio di Cascina (Pisa), oppure presso CNA Servizi,Via M.L. King 15 – Livorno da lunedì a venerdì ore 9 – 13 e 15-18, oppure inviate in plico cartaceo per posta raccomandata A/R agli stessi indirizzi (non fa fede il timbro postale) o per posta elettronica certificata a polonavacchio@pec.it. Il bando completo e il modulo di domanda sono allegati, sono pubblicati anche sul sito di Cna Servizi www.cnaservizi.org e del Polo di Navacchio www.polotecnologico.it. Per ulteriori informazioni rivolgersi al Polo Navacchio Spa, 050-754144 o a CNA Servizi, 0586-267553, 0586 267127. Sono previsti incontri informativi presso i Centri per l’Impiego territoriali.
Continua
  LIST: TUTTI I CORSI SULLA LOGISTICA
pubblicata il 29/09/2017

Sono di prossima uscita una serie di bandi per partecipare ai PERCORSI FORMATIVI per la LOGISTICA PORTUALE realizzati con il progetto LIST – Logistica Innovazione Specializzazione Toscana, di cui è capofila Provincia di Livorno Sviluppo srl. Potranno candidarsi disoccupati, inoccupati e inattivi iscritti ad uno dei Centri per l’Impiego della regione Toscana, essere residenti o domiciliati sul territorio regionale. Saranno organizzati 2 percorsi di qualifica per TECNICI per la SPEDIZIONE DELLA MERCE e per la MOVIMENTAZIONE DI BENI E PERSONE, e 5 percorsi di certificazione delle competenze di durata variabile da 180 a 330 ore ciascuno per svolgere VARIE OPERAZIONI DI LOGISTICA PORTUALE, da realizzarsi in sedi della provincia di Livorno. Inoltre saranno organizzati 2 percorsi e servizi integrati per la creazione di impresa e lavoro autonomo rivolti a inattivi, inoccupati, disoccupati, donne, immigrati under 29 o over 29 anni. Un dettaglio dei percorsi si trova nella locandina allegata. I corsi sono interamente gratuiti per i partecipanti in quanto approvati approvati dalla Regione Toscana nell'ambito di Giovanisì (www.giovanisi.it), il progetto regionale per l'autonomia dei giovani, e finanziati con le risorse del POR FSE TOSCANA 2014 - 2020 Obiettivo "Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione". Saranno realizzati incontri informativi in collaborazione con i Centri per l’Impiego territoriali durante i quali saranno forniti dettagli relativi alle sedi e ai contenuti dei corsi. Il progetto LIST sarà attuato fino al 2018 da Provincia di Livorno Sviluppo con i partner: Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale, Logistic Training Academy, Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno, Cna Servizi, Polo Tecnologico di Navacchio, Corali, e supportato da una serie di sostenitori pubblici e privati, e con la partecipazione di 15 imprese della filiera.  
Continua
  GIOVANI IMPRENDITORI NELLA LOGISTICA: UN PERCORSO PER UNDER 29
pubblicata il 27/09/2017

C’è tempo fino al 30 ottobre per presentare la domanda al corso “Dall’idea all’impresa”, realizzato all’interno del progetto LIST – LOGISTICA INNOVAZIONE SPECIALIZZAZIONE TOSCANA, di cui è capofila Provincia di Livorno Sviluppo srl. Potranno candidarsi giovani – dai 18 anni fino ad un massimo di 29 - cittadini italiani o stranieri dotati di permesso di soggiorno valido, disoccupati, inoccupati o inattivi iscritti ad uno dei Centri per l’Impiego della regione Toscana, con una conoscenza dell’inglese e dell’informatica di base, che hanno un’idea imprenditoriale nella filiera portuale-logistica con ricadute sul territorio toscano. Si tratta di un percorso integrato di 80 ore che comprende orientamento, formazione, tutoring e consulenza, ed è finalizzato a creare nuovi bacini occupazionali giovanili nella filiera portuale-logistica, attraverso processi di auto impiego ed auto imprenditorialità. Il corso ha 10 posti disponibili e si svolgerà da novembre 2017 ad aprile 2018 a Livorno (presso Cna Servizi, via M. L. King, 15). Le domande devono essere presentate entro il 30 ottobre ore 13 e contenere tutti i documenti indicati dal bando: domanda di iscrizione, copia del documento d’identità in corso di validità o permesso di soggiorno, scheda anagrafica rilasciata dal CPI, curriculum vitae in formato europeo, per i cittadini non comunitari copia del permesso di soggiorno, infine l’idea di impresa che si è scelto di realizzare. Le domande possono essere consegnate dal 29 settembre al 30 ottobre 2017 (ore 13) a mano presso Polo Navacchio SpA, Via M.Giuntini 13 – 56023 Navacchio di Cascina (Pisa), da lunedì a venerdì ore 9 – 13 e 15-18, oppure inviate in plico cartaceo per posta raccomandata A/R allo stesso indirizzo (non fa fede il timbro postale) o per posta elettronica certificata polonavacchio@pec.it. Il bando completo e il modulo di domanda sono allegati, sono pubblicati anche sul sito di Cna Servizi www.cnaservizi.org e del Polo Tecnologico Navacchio www.polotecnologico.it.  
Continua
  IL PROGETTO HETYA ALLA FIERA DIDACTA 27/29 SETTEMBRE
pubblicata il 21/09/2017

La FIERA DIDACTA Italia, inserita dal Miur tra gli eventi del piano pluriennale di formazione dei docenti, debutta per il primo anno alla Fortezza da Basso dal 27 al 29 settembre. In questo prestigioso contesto è stato inserito anche il contributo del progetto Erasmus+ Heritage Training for Young Adults - HETYA, di cui è capofila la Provincia di Livorno e partner Provincia di Livorno Sviluppo. Il workshop “Una comunità di apprendimento per lo sviluppo delle competenze degli adulti: il caso EPALE, focalizzato sui modelli di educazione innovativa (giovedì 28 SETTEMBRE ore 9, sala A2 Giuseppe Lombardo Radice) comprende la PRESENTAZIONE DEL PROGETTO rivolto ai giovani adulti che valorizza il patrimonio culturale come strumento per acquisire competenze. Il Museo di Storia Naturale del Mediterraneo e il Museo della Scienza di Milano sono stati scelti per presentare pratiche innovative di apprendimento. Il workshop offrirà una formazione approfondita sulla piattaforma di apprendimento EPALE (Electronic Platform for Adult Learning in Europe), il principale strumento per individuare, trasferire e attuare pratiche efficaci, e sulle risorse che offre per l’aggiornamento metodologico, come i focus mensili, dedicati a temi quali ad esempio l’alfabetizzazione, l’apprendimento intergenerazionale, l’alfabetizzazione sanitaria e la formazione professionale. I partecipanti potranno sperimentare gli strumenti di EPALE, entrare a far parte attiva della community, dare visibilità a progetti e iniziative. Infine, attraverso la presentazione di pratiche di collaborazione finanziate nell’ambito di Erasmus+, sarà possibile sapere come utilizzare e combinare al meglio le opportunità europee per agire concretamente sul singolo contesto, modellandosi sui bisogni educativi specifici e sostenendo l’innovazione. Interverranno: Vittoria Gallina (Università La Sapienza e Roma 3), Annabella Di Finizio (CPIA Napoli città 2), Maria Xantoudaki (Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano), Anna Roselli (Museo di Storia Naturale del Mediterraneo) e Federica Lessi (Provincia di Livorno Sviluppo). http://fieradidacta.indire.it/programma/
Continua
  ATTIVO A LIVORNO IL POLO S.E.A. PER L’EDUCAZIONE DEGLI ADULTI
pubblicata il 12/07/2017

Al Complesso Della Gherardesca (via Galilei, 40, primo piano), presso la sede della Provincia di Livorno, è disponibile un nuovo servizio per l’educazione degli adulti: il POLO DI SOSTEGNO EDUCAZIONE ADULTI – S.E.A. gestito da Provincia di Livorno Sviluppo. Si tratta di un punto di formazione gratuita per adulti del territorio, finanziato dalla Regione Toscana alla Provincia di Livorno. Il Polo SEA è dotato di un’aula multimediale attrezzata con personal computer e di personale esperto, che supporta gratuitamente gli utenti nei percorsi formativi per acquisire competenze di base e avanzate in informatica e inglese. Sono infatti già attivi percorsi gratuiti di lingua inglese di base e intermedio, e di informatica di base, con la possibilità di acquisire la certificazione europea per l’uso del computer EIPASS per gli utenti segnalati dal Centro per l’Impiego di Livorno. Inoltre sono fruibili altri percorsi formativi, da attivare su richiesta di gruppi di utenti. Il Polo è aperto il lunedì e il mercoledì dalle 14,30 alle 17,30 e il martedì e il giovedì dalle 9,30 alle 12,30. Per informazioni sul servizio o per concordare un appuntamento si può contattare il numero verde gratuito 800 034224, l’operatore risponde dal lunedì al venerdì ore 10-12.
Continua
  APRE A PIOMBINO IL POLO S.E.A. PER L’EDUCAZIONE DEGLI ADULTI
pubblicata il 23/06/2017

Da martedì 27 giugno al Centro Giovani “De Andrè” di Piombino (viale della Resistenza, 4) è attivo un nuovo servizio per l’educazione degli adulti: il POLO SOSTEGNO EDUCAZIONE ADULTI – S.E.A. gestito da Provincia di Livorno Sviluppo. Si tratta di un punto di orientamento informativo e formazione di base gratuita per adulti del territorio, finanziato dalla Regione Toscana alla Provincia di Livorno. Il Polo SEA è dotato di un’aula multimediale attrezzata con personal computer e di personale esperto, che supporta gratuitamente gli utenti nei percorsi formativi per acquisire competenze di base e trasversali – quali informatica lingue straniere, comunicazione, tecniche di gestione dell’ufficio, sicurezza sul lavoro – e brevi moduli professionalizzanti. Al Polo è inoltre possibile ricevere assistenza per la consultazione di banche dati con offerte di lavoro, la predisposizione di candidature e la ricerca di opportunità formative, sia gratuite che finanziate con fondi pubblici, o disponibili mediante piattaforme on line, la richiesta di percorsi e profili professionali utili sul territorio. Il Polo è aperto il martedì e il mercoledì dalle 9,30 alle 12,30 e il giovedì dalle 14,30 alle 17,30. Per informazioni sul servizio o per concordare un appuntamento si può contattare il numero verde gratuito 800 034224, l’operatore risponde dal lunedì al venerdì ore 10-12.
Continua
  PROGETTO REHAC: INCONTRO A LIVORNO PER SUPPORTARE I MIGRANTI
pubblicata il 21/04/2017

Si è tenuto a Livorno (Palazzo Granducale, sede della Provincia di Livorno) venerdì 21 aprile 2017 l’incontro tra i rappresentati delle associazioni e enti del territorio provinciale di Livorno per definire i contributi da apportare al progetto “REHAC - Re-inventing Europeans through History, Art and Cultural Learning”, finanziato sul programma Erasmus+ 2016-2020, di cui è partner Provincia di Livorno Sviluppo e la Provincia di Livorno, con organizzazioni di Grecia (paese capofila), Slovenia, Svezia, Norvegia. REHAC (Reinventare europei attraverso l'apprendimento della storia, arte e cultura).ha l’obiettivo di progettare metodi innovativi di apprendimento per rifugiati, basati sulla storia, arte e cultura del paese ospitante per facilitare la loro integrazione nella società e nel mercato del lavoro. I destinatari delle attività sono infatti gli educatori, professionisti dell’istruzione e dell’assistenza ai rifugiati, ed i rifugiati stessi. L’incontro di Livorno è stata l’occasione per condividere i risultati della ricerca effettuata a livello europeo per l’utilizzo di strumenti culturali a favore dell’integrazione dei rifugiati, ma anche per individuare i 5 organismi – tra i 50 interpellati e i 31 coinvolti - che potranno apportare contributi stabili al progetto come task-force. Dalla ricerca infatti è emerso che gli operatori italiani sono molto aperti all’uso delle espressioni culturali, dallo storytelling alla proiezione di film, tutti strumenti basati sull’uso della parola, come chiave di accesso alla cultura e alla civiltà del paese ospite.  
Continua


ARCHIVIO NOTIZIE E COMUNICATI