cerca nel sito
Sei in: home » attività » progetti formativi

MA.R.E.

Il Progetto Strategico “MArché transfrontalier du travail et Réseau des services pour l’Emploi”, finanziato dal Programma Interreg Marittimo 2014-2020,  sperimenta servizi di sostegno all’incontro tra domanda e offerta di lavoro, facilita la mobilità transfrontaliera dei lavoratori definendo profili professionali congiunti e percorsi condivisi di validazione delle competenze.

Il progetto favorisce la crescita delle risorse umane nell’economia blu e verde, che accomuna i territori partner – Toscana, Sardegna, Corsica, Liguria, Var – promuovendo la formazione e l'accesso dei giovani alle professioni marittime e legate al territorio, creando un sistema di networking tra istituzioni, mondo dell’istruzione e della formazione, servizi per l’impiego e imprese, finalizzato ad anticipare le richieste del mercato del lavoro e rispondere alle esigenze occupazionali.


Una rete di 14 partner nei cinque territori coinvolti assicura la realizzazione delle attività, coordinate dalla Regione Liguria (capofila). Per la Toscana: Regione Toscana (con l’Agenzia Regionale Toscana per l’Impiego ARTI), Provincia di Livorno (con Provincia Livorno Sviluppo) e Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno; per la Liguria: Regione Liguria (capofila), Agenzia regionale per il Lavoro e la Formazione e l’Accreditamento (ALFA) e Camera di Commercio di Genova; per la Sardegna: Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro (ASPAL), Camera di Commercio Industria e Artigianato di Cagliari, Regione autonoma Sardegna (RAS); per la Corsica: Agence de Development economique de la Corse, Chambre de Commerce et d’Industrie de Haute-Corse, Chambre de Commerce et d’Industrie de Corse-du-Sud, Chambre Régionale de Métiers et de l'Artisanat de Corse, e per PACA: Pôle emploi Provence-Alpes-Côte d’Azur.


Le attività:

- monitoraggio del mercato del lavoro transfrontaliero da parte del partenariato e dei suoi operatori, finalizzato a conoscere la situazione reale del mercato del lavoro delle 5 aree coinvolte e in particolare a condividere metodologie, strumenti ed approcci già realizzati e sperimentati per adottarli nel progetto. Produce il report generale con le raccomandazioni

- costituzione della rete transfrontaliera dei servizi per il lavoro, che riunisce gli operatori dei servizi per l'impiego delle 5 regioni ed elabora un Piano di Azione congiunto dello Spazio di Cooperazione

- integrazione transfrontaliera dei servizi per l’impiego: è il cuore del progetto con l’azione pilota sui singoli territori. Per la costa toscana la Provincia di Livorno con Provincia di Livorno Sviluppo e il coordinamento della Regione Toscana avvia un’offerta di attività formative gratuite a catalogo da attuare a Viareggio, Massa Carrara, Val di Cecina e Val di Cornia


- AZIONI PILOTA:

- sviluppo di profili professionali e formativi congiunti, che vengono sperimentati per incrementare le competenze e le conoscenze tecniche specifiche di persone in cerca di occupazione disponibili ad effettuare una mobilità transfrontaliera nell'area di cooperazione. Gli skills acquisiti consentono ai beneficiari una più facili mobilità e un maggior grado di occupabilità, anche grazie alla produzione di un Vademecum dei nuovi profili professionali e dei percorsi coingiunti nelle filiere prioritarie transfrontaliere

- omogenizzazione del sistema di validazione delle competenze nelle filiere prioritarie tramite la codivisione dei percorsi di validazione dell’area trasnfrontaliera, per favorire la creazione di uno spazio comune di abilità e qualifiche e la mobilità dei lavoratori, con il supporto di una piattaforma web in cui gli avoratori, disoccupati e studenti possano trovare le informazioni necessarie alla mobilità lavorativa.


Il budget complessivo del progetto è 6.698.531,24 euro (di cui 5.693.751,56 euro di finanziamento FESR)



durata: 2019/2022